Guerra Ucraina-Russia live, ultime notizie oggi: news ultima ora 1 aprile


(Adnkronos) – Nelle news di oggi, 1 aprile, sulla guerra Ucraina-Russia, la mossa di Zelensky che caccia due generali “traditori” e la denuncia di Mosca, che accusa Kiev di un attacco alla città russa di Belgorod: colpito un deposito di petrolio. Le ultime notizie di oggi:

ORE 10.56 – “Tutti i membri sono uguali e nessuno ha il potere di dividere il G20”. Lo ha detto il ministro degli Esteri cinese Wang Yi, parlando delle richieste che arrivano da alcuni Paesi perché la Russia sia esclusa dal gruppo e non partecipi al vertice dei leader di fine ottobre a Bali sotto presidenza indonesiana. Sottolineando che il summit è dedicato a temi economici, Wang ha esortato “a non politicizzare” la riunione.

ORE 10.48 – Il gas naturale liquefatto (Gnl) proveniente dagli Stati Uniti non sarà in grado di sostituire il gas, più economico, proveniente in Europa dalla Russia. A sostenerlo, secondo quanto riferisce l’agenzia russa ‘Tass’, è il premier ungherese Viktor Orban in un’intervista alla radio ungherese kossuth. “Non sarà possibile sostituire il gas russo a basso costo con il costoso gas americano”, sottolinea Orban aggiungendo che considera tali proposte “assurde” e disastrose per l’economia nazionale. Per il premier ungherese, infatti, non c’è alternativa alle forniture di gas dalla Russia all’Europa, in particolare all’Ungheria, nel prossimo futuro.

ORE 10.38 – Le forze russe bloccano gli aiuti umanitari diretti a Mariupol ed è ancora estremamente difficile lasciare la città assediata, denuncia il consigliere del sindaco, Petro Andriushchenko. “La città rimane chiusa in entrata e molto pericolosa in uscita, per gli abitanti che cercano di andarsene a bordo di mezzi propri. Inoltre, da ieri le forze di occupazione non consentono in alcun modo l’arrivo di aiuti umanitari, neanche in quantità minime”, ha spiegato, in un comunicato diffuso su Telegram, rilanciato da Cnn.

ORE 10.37 – Attacco aereo a Synelnyki la scorsa notte. Lo comunica il capo del consiglio regionale del Dnipropetrovsk sulla sua pagina Facebook. Nessun ferito ma ingenti danni alle infrastrutture.

ORE 10.19 – “La Ue deplora la decisione delle autorità russe di imporre un bando sui viaggi su numerosi cittadini Ue per rappresaglia per le sanzioni europee legate all’invasione russa dell’Ucraina. La Ue continua a chiedere che la Russia cessi l’aggressione contro l’Ucraina”. Così in un tweet l’Alto rappresentante per la politica estera Josep Borrell, all’indomani del divieto di ingresso in Russia ai leader dell’Unione Europea.

ORE 10.09 – Il ministro degli Interni di Kiev Vadym Denysenko ha annunciato in un’intervista all’emittente Rada, che l’esercito ucraino sta respingendo i russi nei pressi di Kryvyi Rih, in direzione di Kherson.

ORE 10.08 – Trecento mercenari siriani sono arrivati in Russia per sottoporsi ad addestramento militare prima di essere inviati in guerra contro l’Ucraina. Lo riporta il New York Times, secondo cui il contingente è formato da uomini di una divisione dell’esercito siriano che ha lavorato a stretto contatto con gli ufficiali russi che sostennero il presidente Bashar al-Assad durante la guerra

ORE 10.04 – E’ partito un mini-convoglio del Comitato Internazionale della Croce Rossa (Cicr) per Mariupol con l’obiettivo di agevolare l’evacuazione dei civili dalla città assediata. Lo ha riferito la Bbc, secondo cui tre veicoli sono partiti da Zaporizhzhia dopo aver ricevuto le garanzie di sicurezza richieste. Secondo la tv britannica, la Croce Rossa intende concludere l’operazione in un giorno.

ORE 9.58 – Una campagna di coscrizione per l’esercito russo è cominciata oggi in Crimea. Lo ha comunicato in una intervista alla tv ucraina a reti unificate, Anton Korynevych, rappresentante dell’Ucraina nella Repubblica autonoma della Crimea. La campagna durerà fino al 15 aprile. Secondo Korinevich, “si tratta di una violazione della legge internazionale. La Federazione russa manda crimei tartari di villaggi remoti e cittadini ucraini di grandi città in guerra contro l’Ucraina. E c’è anche purtroppo triste evidenza che questi cittadini perdono la vita nelle operazioni. Rientrano in bare”, conclude.

ORE 9.53 – L’Australia invierà veicoli blindati in Ucraina su richiesta del presidente Volodymyr Zelensky. Lo scrive Ukraine Now, precisando che il Paese fornirà in particolare veicoli per il trasporto truppe Bushmasters.

ORE 9.52 – “Adempiamo con rigore ai nostri obblighi internazionali sulle sanzioni e quindi anche sui sequestri delle proprietà in Italia delle persone listate, che non si limitano ai beni mobili. Ad oggi parliamo di un valore complessivo che si aggira intorno ai 900 milioni di euro”. Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un’intervista al quotidiano tedesco “Bild”, assicurando che sul tema “siamo stati tempestivi e rigidi, e continueremo ad esserlo”.

ORE 9.48 – Igor Sapozhko, sindaco di Brovary, ha confermato in un’intervista all’emittente tv Rada che i russi hanno lasciato l’intero distretto. “Gli occupanti si sono ritirati da quasi tutto l’intero distretto di Brovary. E questa è la direzione di Baryshivskyi, Pryluky e Chernihiv. Di conseguenza oggi le forze armate interverranno per bonificare l’area precedentemente in mano ai russi, dai veicoli del nemico e dalle mine”.

ORE 9.47 – E’ salito a 24 il numero dei morti del bombardamento russo di tre giorni fa del palazzo dell’amministrazione regionale di Mykolaiv. Lo ha riferito l’ufficio stampa del Servizio statale di emergenza (Ses) ucraino.

ORE 9.46 – Un missile ha colpito il centro di Kharkiv dove l’intensità dei bombardamenti è aumentata da ieri sera. In base ai dati attuali non ci sono vittime anche se ad essere colpite sono soprattutto aree residenziali. E’ quanto si legge nel sommario dell’amministrazione militare.

9.43 – Il capo dell’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (Aiea), Rafael Grossi, sta incontrando il direttore generale di Rosatom, Alexey Likhachev, ed altri funzionari di alto livello russi nell’enclave di Kaliningrad. Lo annuncia lo stesso Grossi su Twitter, riferendo dell’incontro con il capo dell’agenzia nucleare russa sullo sfondo dei timori per i rischi legati alle centrali atomiche in Ucraina, tra cui quella di Chernobyl, a causa del conflitto.

ORE 9.37 – “L’aggressione russa contro l’Ucraina impone la massima compattezza europea anche su questo fronte”. E’ quanto ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, in un’intervista al quotidiano tedesco Bild, in un riferimento alla riforma della governance economica europea: “La definizione di un nuovo quadro di regole è resa ancora più necessaria dall’accresciuta necessità di investimenti per i beni pubblici europei strategici e per l’accelerazione della transizione energetica”.

ORE 9.32 – La Russia non chiederà all’Ue di revocare le sanzioni. Lo ha sottolineato un portavoce del ministero degli Esteri di Mosca, nonostante il Cremlino abbia accusato l’Occidente di aver scatenato una “guerra economica”.

ORE 9.31 – “Siamo molto attenti all’incremento del prezzo dell’energia e alla disponibilità delle materie prime. Dobbiamo muoverci con rapidità e decisione per difendere il potere d’acquisto delle famiglie e la competitività delle nostre imprese”. E’ quanto ha ribadito il ministro degli Esteri tedesco Luigi Di Maio in un’intervista al quotidiano “Bild”, rilasciata in occasione della sua visita di due giorni fa a Berlino.

ORE 9.15 – La Russia fornirà i suoi prodotti agricoli solo ai Paesi “amici”, mentre l’Occidente continua a insistere con le sanzioni contro Mosca. Lo ha dichiarato l’ex presidente e alleato di Vladimir Putin, Dmitry Medvedev, citato da Sky News.

ORE 8.59 – L’aeroporto internazionale Pulkovo di San Pietroburgo, il 25% del quale è indirettamente di proprietà delle autorità tedesche, è utilizzato nella guerra della Russia contro l’Ucraina; sono infatti almeno 6 gli aerei militari russi che lo stanno utilizzando come base di decollo per dirigersi in territorio ucraino. Lo rende noto un’inchiesta di ‘Schemes’ (Radio Liberty), che ha analizzato i voli militari nel servizio ‘flightradar24’.

ORE 8.39 – Dall’inizio dell’invasione russa dell’Ucraina, 153 bambini sono stati uccisi e 245 bambini feriti, secondo l’Ufficio del Procuratore Generale di Kiev, che ha sottolineato le vittime si contano in particolare nella città di Mariupol e nelle regioni di Kiev, Chernihiv e Luhansk.

ORE 8.38 – Un convoglio con aiuti medici e umanitari della Croce rossa diretto a Mariupol è bloccato a Zaporizhzhia, dal momento che non sarebbero state ricevute le necessarie garanzie di sicurezza per il team. Lo riferisce la Bbc, secondo cui si tratta di cinque veicoli di supporto e due camion carichi di aiuti destinati alla popolazione della città assediata.

ORE 8.27 – La Russia “sta cercando di concentrare” sistemi missilistici nel sudest della Bielorussia per potenziali attacchi contro l’Ucraina. L’allarme è stato lanciato dalla vice ministra della Difesa di Kiev, Hanna Mallar, secondo cui “il territorio bielorusso continua a essere attivamente usato dalla Russia per condurre l’aggressione”. “Il nemico – ha detto – sta cercando di concentrare lì i sistemi missilistici, apparentemente a causa dei piani per lanciare attacchi o per usarli come uno strumento di ricatto e intimidazione”.

ORE 8.18 – Lo staff al deposito di carburante di Belgorod, dove si è sviluppato un enorme incendio a causa di un raid aereo che Mosca ha attribuito alle forze ucraine, è stato evacuato e non si registrano vittime. Lo ha riferito Rosneft, la società che gestisce la struttura.

ORE 8.10 – “Oggi siamo in una situazione difficile perché ogni anno importiamo 155 miliardi di metri cubi di gas dalla Russia. La sola Italia ne acquista 30 miliardi, il 20%. E questa dipendenza è stata scelta”. “Sappiamo benissimo qual è la situazione e bisogna avere un piano per fare eventualmente a meno del gas russo e sostituirlo, se necessario”. Thierry Breton, commissario europeo per il mercato interno, ha lavorato a un piano di contingenza che, attraverso un’articolata serie di interventi, permetterebbe di sostituire completamente i 155 miliardi di metri cubi di metano che l’Ue importa da Mosca.

ORE 8.05 – Le forze ucraine hanno ripreso i villaggi di Sloboda e Lukashivka, a sud di Chernihiv, mentre proseguono contrattacchi limitati a est e a nord di Kiev. Lo ha confermato il ministero della Difesa britannico, sulla base delle informazioni della sua intelligence.

ORE 8.00 – Kiev e Chernihiv continuano a essere oggetto di limitati raid aerei russi nonostante l’annuncio di Mosca di una riduzione dell’attività militare nella regione. Lo denuncia il ministero della Difesa britannico, sulla base delle informazioni della sua intelligence.

ORE 7.36 – Otto serbatoi di petrolio sono in fiamme nel deposito di Belgorod, città al russa al confine con l’Ucraina, dopo il raid aereo attribuito da Mosca alle forze ucraine. Lo riferisce la Tass, che cita una fonte del ministero per le Emergenze, secondo cui al lavoro per li spegnimento degli incendi sarebbero impegnati in questi momento 170 uomini e 50 mezzi.

ORE 7.32 – Le forze russe hanno confiscato 14 tonnellate di aiuti umanitari caricati su 12 bus diretti a Melitopol, nel sud dell’Ucraina. Lo ha denunciato la vice premier di Kiev Iryna Vereshchuk: “Stiamo negoziando per il rilascio dei bus e perché i residenti di Melitopol possano essere evacuati oggi usando quei mezzi”.

ORE 7.30 – Il governatore russo di Belgorod ha accusato le forze ucraine di aver attaccato un deposito di petrolio. Vyacheslav Gladkov ha detto sul suo canale Telegram che un raid aereo condotto da due elicotteri ucraini ha colpito il deposito, provocando un incendio. Belgorod si trova appena a nord del confine con l’Ucraina.

ORE 7.15 – Sono “traditori”. Con questa accusa il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha rimosso due generali, secondo quanto da lui stesso annunciato la scorsa notte. “Oggi è stata presa un’altra decisione riguardante gli anti eroi – ha detto -. Adesso non ho tempo di trattare con tutti questi traditori, ma gradualmente saranno puniti”. L’Ucraina assiste ad un “ammasso di forze russe per nuovi attacchi nel Donbass e ci stiamo preparando per questo”, ha aggiunto Zelensky.

Source

“https://it.notizie.yahoo.com/guerra-ucraina-russia-live-ultime-060049403.html”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐
Clicca qui

<

p style=”text-align: center”>La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

 Bed & Breakfast Sassari

Prenota Ora o richiedi informazioni

 

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: